Connect with us

We are here, to do the best for YOU

<<PACCHETTO>>

"ECONOMIA CIRCOLARE"

L'Albo Nazionale  Gestori ambientali COSTITUISCE UNO STRUMENTO IMPORTANTE PER LA 

cd. <<RESPONSABILITA' ESTESA DEL PRODUTTORE>>

(vd. recente ART. 178 BIS TUA) REQUISITI GENERALI MINIMI  (NUOVO ART. 178 TER TUA)


I soggetti sottoposti a regimi di responsabilità estesa del produttore istituiti prima dell’entrata in vigore DLG116/2020 

  • VI si conformano entro il 5 gennaio 2023.
  • comunicano al MATTM le  modifiche statutarie apportate entro il 1° giugno 2022
  • MATT onere di segnalare le modifiche da apportare nei 60gg dal ricevimento

Come in Francia anche in Italia vige il generale principio in virtù del quale qualsiasi produttore o detentore di rifiuti è tenuto ad assicurarsi che il soggetto terzo, al quale egli conferisce i propri rifiuti, sia a ciò debitamente autorizzato. Con la conseguenza che sussiste la responsabilità solidale di chiunque consegni o faccia consegnare dei rifiuti a un soggetto non autorizzato a prenderli in carico.

Più precisamente la responsabilità per la corretta gestione dei rifiuti grava su tutti i soggetti coinvolti nella loro produzione, detenzione, trasporto e smaltimento, essendo detti soggetti investiti di una posizione di garanzia in ordine al corretto smaltimento dei rifiuti stessi.

DM 3 GIUGNO 2014


INDICA

  • le attribuzioni e le modalità di organizzazione dell’Albo
  • i requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici,
  • i termini e modalità di iscrizione
  • i diritti annuali  da versare

Cosa è l'Albo = ente di diritto pubblico

  • costituito presso il MATTM
  • composto da un Comitato Nazionale, con sede presso il medesimo Ministero,
  • articolato  in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione e delle province autonome di Trento e Bolzano.
    Il Comitato Nazionale e le Sezioni regionali e provinciali sono interconnessi dalla rete telematica delle Camere di commercio.

Importanza dell'albo

  • contiene, per ciascuna impresa, i dati anagrafici, le categorie e classi d'iscrizione, le tipologie dei rifiuti gestiti e i relativi codici dell'elenco europeo dei rifiuti.
  • la pubblicazione dell'elenco delle imprese iscritte si configura come strumento conoscitivo e di buon affidamento per tutti gli operatori che hanno l'obbligo di controllare che gli operatori di cui si avvalgono siano autorizzati e che la detta autorizzazione sia in corso (non decaduta, non ritirata...)

  • è elemento di conoscenza e controllo anche per  le amministrazioni pubbliche e per i cittadini

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

Sulla validità dei documenti abilitativi alla guida,  identificazione, controlli e prove ADR

Legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77 del DL 9 maggio 2020, n. 34


il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato una serie di CIRCOLARI

  • Circolare Ministeriale 28 luglio 2020, n. 8
     "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19" (pubblicato in G.U. n. 180 del 18/07/2020). - Ulteriore proroga di validità della carta d'identità.
  • Circolare Ministeriale 3 agosto 2020, n. 5457

recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonchè di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.

    • Circolare Ministeriale 13 agosto 2020, n. 22208
      Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi degli articoli 103 e 104 decreto legge 17 marzo 2020, n. 18.

    REGISTRO NAZIONALE

    DEI PRODUTTORI

    (ART.178 TER CO 8-9 TUA)

    • sia per i nazionali
    • sia per gli europei


    rienntra in tale regstro ad es.

    • REGISTRO AEE - APPARECCHIATURE ELETTRICHE, ELETTRONICHE

    I produttori sono tenuti ad iscriversi al Registro nazionale, via telematica, prima che inizino ad operare nel territorio italiano, (cfr. art.1 DM 25 settembre 2007, n. 185).

    • Registro Pile e Accumulatori

    REGISTRO NAZIONALE

    DELLE AUTORIZZAZIONI RECER

    (DM 21 aprile 2020)

    (D.L. 101/ 2019 convertito con modificazioni dalla L. 128/2019)


    REC-ER, registro certificazioni ovvero delle AUTORIZZAZIONI END OF WASTE

    istituito con DM 21.4.2020

    suddiviso in 2 sezioni:

    •  “autorizzazioni ordinarie” rilasciate ex  artt. 208, 209 e 211 e del Titolo III-bis della parte II del TUA
    • “procedure semplificate” concluse ex  art. 184-ter TUA

    REGISTRO NAZIONALE

    ELETTRONICO PER LA TRACCIABILITA' DEI RIFIUTI


    RIFORMULAZIONE ART. 188BIS TUA


    istituito  ex art.6  DL 135/2018, conv LEGGE 12/2019 cosiddetto “decreto semplificazioni”, conferma l’abolizione del SISTRI, e prevede il nuovo “Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti

    gestito con il supporto tecnico operativo dell’Albo 

    predisposto  presso il MATT 

    REGISTRO NAZIONALE

    RAEE

     D.Lgs. 151/2005, DM  n. 185 del 25 settembre 2007


    istituito  il Registro nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione RAEE presso il MATTM

    gestito dal Comitato di Vigilanza e Controllo.

    sono definite le modalità di iscrizione e di funzionamento del Registro e di costituzione e di funzionamento del Centro di coordinamento per l’ottimizzazione delle attività di competenza dei sistemi collettivi e l’istituzione del comitato di indirizzo sulla gestione dei RAEE.

    I dati del Registro sono raccolti dalle Camere di Commercio 

    • Decreto ministeriale 25 settembre 2007 (Istituzione del Comitato di Vigilanza e Controllo);
    • Decreto ministeriale 185/2007 (Istituzione del Registro Nazionale dei Produttori, del Centro di Coordinamento RAEE e del Comitato di Indirizzo)
    • Rrisoluzione 55/E del 20 marzo 2007 dell’Agenzia delle Entrate ammette l’applicabilità dell’aliquota ridotta all’attività di recupero e smaltimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche.
    • Decreto ministeriale 8 marzo 2010, n. 65 sulle modalità semplificate  sulla gestione RAEE ...

    • Decreto ministeriale 121/2016: definisce le modalità per la gestione dei piccolissimi RAEE raccolti
      dalla distribuzione

    Decreto Ministero dell'Ambiente  del 21 aprile 2020 sulle “Modalità di organizzazione e di funzionamento del registro nazionale per la raccolta delle autorizzazioni rilasciate e degli esiti delle procedure semplificate concluse per lo svolgimento di operazioni di recupero”, GURI Serie Generale n.142 del 5 giugno 2020, informatizzazione della gestione dei rifiuti e ad una interconnessione, con la disciplina delle merci.

    1.


    NOVITA'

    Informatizzazione con  il REcer involge gli esiti delle procedure semplificate e le autorizzazioni ordinarie al recupero e smaltimento dei rifiuti.


    E' usata la piattaforma telematica “Monitor-piani” istituita dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare presso l'Albo nazionale gestori ambientali. Essa  si interfaccia con il Catasto dei rifiuti (art. 189 D.Lgs. 152/2006), con il REN (registro elettronico nazionale, art- 6 DL 14 dicembre 2018).

    2.


    NOVITA'

    L'informazazione e la telamatica consentono anche alle altre istituzioni di accedere e interfacciarsi per acquisre dati.

    Così è favorito il dialogo tra ISPRA e REcer per eseguire le ispezioni di conformità nel rispetto delle Direttive 2008/98/CE (art. 34) e 2018/851/UE in osservanza con le linee guida SNPA del 6 febbraio 2020.

    1.


    NOVITA'

    VEDERE art. 157, comma 7 ter,

    modifica l'articolo 104, comma 1, del DL 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27

    proroga di validità dei documenti d'identità, di guida e di controllo scaduti, sostituendo la data di scadenza del 31 agosto 2020 originariamente prevista con quella del 31 dicembre 2020.

    "Autorizzazioni ambientali comunque denominate"- proroghe (ART. 103 CO 2 )

    Legge 24 aprile 2020 n. 27, di conversione del decreto-legge 17 marzo 2020, n.18




    Circolare del Comitato nazionale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali n. 5 del 22 maggio 2020


    Lo stato di emergenza è stato dichiarato per sei mesi con delibera del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020 - termine  31 luglio 2020.



    1.


    NOVITA'


    L’art. 103 della legge 24 aprile 2020 n. 27, di conversione del decreto-legge 17 marzo 2020, n.18, al comma 2 dispone che


    “Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti
    abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza”.

    Le iscrizioni in scadenza nell’arco temporale compreso tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità fino al 29 ottobre 2020

    ALBO NAZIONALE GESTIONE RIFIUTI -  AUTORIZZAZIONI

    AGEST TELEMATICO


    • Delibera n. 2 del 24 giugno 2020 - Efficacia e validità dei provvedimenti di rinnovo dell’iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali. Modifiche alla deliberazione n. 1 del 10 febbraio 2016.


    • Delibera n. 3 del 24 giugno 2020- (Iscrizione all’Albo delle carrozzerie mobili. Modifiche alla deliberazione n. 6 del 2014 e alla deliberazione n. 3 del 2017)-


    • L'efficacia e la validità dei provvedimenti di rinnovo, formalizzati e notificati in data anteriore alla scadenza dell'iscrizione in essere, decorrono dal giorno successivo al termine di scadenza dell'iscrizione stessa.

    1.


    NOVITA'

    2.


    NOVITA'

    • Per le carrozzerie mobili, l’attestazione del responsabile tecnico deve indicare la tipologia: containers,casse mobili, cisterne, compattatori, cassoni e pianali. Per ciascuna tipologia di carrozzeria mobile devono essere indicati i codici EER abbinabili.
    • Nel caso di utilizzo di carrozzeria mobile, i rifiuti che l’impresa può trasportare risultano dalla combinazione dei codici EER autorizzati sulle carrozzerie mobili associate veicolo

    MACCHINE OPERATRICI,

    macchine semoventi o trainate a ruote e a cingoli



    Circolare  11 del  17.12.2019- che interpreta ART. 18 CdS

    (codice della strada)

    esse possono essere iscritte nella CATEG.2 bis  come

    • rifiuti configurati come cose connesse al ciclo operativo della macchina o del cantiere

    esse possono essere iscritte nella CATEG.1  come

    • come spazzamento meccanizzato solo per alcuni rifiuti EER 200 302 e 200 303
    • raccolta di rifiuti giacenti su aree e strade urbane, extrairbane ... e abbandondati su spiagge marittime...

    MACCHINE OPERATRICI

    Autorizzazioni per la Raccolta e trasporto dei rifiuti abbandonati sulle spiagge e sulle rive dei corsi d'acqua


    Circolare 3 del 21.2.2019

    che interpreta Delibera 3/2016 modificata Delibera 8/2017


    L'impresa che voglia esercitare tale attività (D7) necessità di avere al momento dell'iscrizione le macchine operatrice e i veicoli specializzati 

    La stessa autoriozzazione si estende  alle imprese già iscritte

    Iscrizione all'Albo in caso di Intermdeiari Esteri

    REGOLAMENTI 669/2008 E 1013/2006

    rifiuti da Italia a estero


    Circolare  09 del 01.08.2019- che interpreta i detti Reg.UE

    Se l'INTERMEDIARIO ha sede all'estero e  agisce quale

    • esportatore/notificatore dei rifiuti da Italia a estero rimane soggetto alla giurisdizione del Paese di Spedizione (es. Italia) e quindi deve essere iscritto all'Albo
    • importatore/notificatore dei rifiuti da Italia a estero rimane soggetto alla giurisdizione del Paese di Destinazione (es. estero)

    Accordo su trasporto merci e persone su strada, ferrovia del 21.6.1999

    TRASPORTO ITALO/SVIZZERO


    Circolare 5 del 09.05.2019

    che interpreta Delibera 3/2016 modificata Delibera 8/2017 in relazione al DM 120/2014 art. 15


    Sussiste equipollenza tra autorizzazione UE e licenza della Confederazione Svizzera ai fini della iscrizione all'Albo

    Disponibilita' temporanea dei veicoli

    Cosa accade se l'autorizzazione è più ampia della durata del comodato e della locazione del veciolo?


    Circolare  8 del 24.7.2019-

    che interpreta DM 120/2014 art.2 e e 21

    Le imprese possono iscriversi all'albo  anche se utilizzano i mezzi mediante comodato, locazione con una durata inferiore a quella della validità dell'iscrizione.

    Qualora venga a mancare del veicolo incorrono nelle sanzioni previste

    Disponibilita' temporanea dei veicoli

    Cosa accade se l'autorizzazione è più ampia della durata del comodato e della locazione del veciolo?


    Circolare  7 del 24.7.2019- direttive tecnico-operative

    Le imprese iscritte all'albo  che utilizzano i mezzi mediante comodato, locazione devono darne comunicazione all'Albo sia della durata, sia del termine della stessa, sia dell'intenzione di continuare il loro utilizzo con rinnovo del relativo contratto 

    Requisiti di iscrizione in caso di condanne penali


    Circolare 4 del 7.3.2019

    che interpreta  DM 120/2014 art. 10 


    In caso dio reato continuato occorre far riferimento alla sommatoria ove si superi l'anno

    In caso di messa alla prova superata positivamente essa non menoma il requisito di moralità, stante l'assenza di condanna